Venerdì 16 Settembre 2016 : Prima lettera di san Pietro apostolo 4,12-19.


Prodotti dei Monasteri
Carissimi, non siate sorpresi per l'incendio di persecuzione che si è acceso in mezzo a voi per provarvi, come se vi accadesse qualcosa di strano.
Ma nella misura in cui partecipate alle sofferenze di Cristo, rallegratevi perché anche nella rivelazione della sua gloria possiate rallegrarvi ed esultare.
Beati voi, se venite insultati per il nome di Cristo, perché lo Spirito della gloria e lo Spirito di Dio riposa su di voi.
Nessuno di voi abbia a soffrire come omicida o ladro o malfattore o delatore.
Ma se uno soffre come cristiano, non ne arrossisca; glorifichi anzi Dio per questo nome.
È giunto infatti il momento in cui inizia il giudizio dalla casa di Dio; e se inizia da noi, quale sarà la fine di coloro che rifiutano di credere al vangelo di Dio?
E se il giusto a stento si salverà, che ne sarà dell'empio e del peccatore?
Perciò anche quelli che soffrono secondo il volere di Dio, si mettano nelle mani del loro Creatore fedele e continuino a fare il bene.

Condividi una riflessione o una preghiera