Venerdì 15 Gennaio 2021 : Libro dell’Ecclesiastico 44,1.19-21.


Accessori per la Liturgia
Facciamo dunque l'elogio degli uomini illustri, dei nostri antenati per generazione.
Abramo fu grande antenato di molti popoli, nessuno ci fu simile a lui nella gloria.
Nessuno ci fu simile a lui nella gloria.
Egli custodì la legge dell'Altissimo, con lui entrò in alleanza. Stabilì questa alleanza nella propria carne e nella prova fu trovato fedele.
Egli custodì la legge dell'Altissimo.
Per questo Dio gli promise con giuramento di benedire i popoli nella sua discendenza, di moltiplicarlo come la polvere della terra, di innalzare la sua discendenza come gli astri e di dar loro un'eredità da uno all'altro mare, dal fiume fino all'estremità della terra.

Condividi una riflessione o una preghiera