Mercoledì 8 Giugno 2016 : Salmi 78(77),1.11.14.17.21-22.38-39.


http://www.ispeech.org
Maskil. Di Asaf. Popolo mio, porgi l'orecchio al mio insegnamento, ascolta le parole della mia bocca.
Dimenticarono le sue opere, le meraviglie che aveva loro mostrato.
Li guidò con una nube di giorno e tutta la notte con un bagliore di fuoco.
Eppure continuarono a peccare contro di lui, a ribellarsi all'Altissimo nel deserto.
All'udirli il Signore ne fu adirato; un fuoco divampò contro Giacobbe e l'ira esplose contro Israele,
perché non ebbero fede in Dio né speranza nella sua salvezza.
Ed egli, pietoso, perdonava la colpa, li perdonava invece di distruggerli. Molte volte placò la sua ira e trattenne il suo furore,
ricordando che essi sono carne, un soffio che va e non ritorna.

Condividi una riflessione o una preghiera