Lunedì 4 Aprile 2016 : Salmi 39(38),7-8.10-11.17.


Rosari
come ombra è l'uomo che passa; solo un soffio che si agita, accumula ricchezze e non sa chi le raccolga.
Ora, che attendo, Signore? In te la mia speranza.
Sto in silenzio, non apro bocca, perché sei tu che agisci.
Allontana da me i tuoi colpi: sono distrutto sotto il peso della tua mano.

Condividi una riflessione o una preghiera