Giovedì 26 Novembre 2020 : Libro di Zaccaria 2,10-17.


Accessori per la Liturgia
In quei giorni. L’angelo mi disse: «Su, su, fuggite dal paese del settentrione - parola del Signore - voi che ho dispersi ai quattro venti del cielo - parola del Signore.
A Sion mettiti in salvo, tu che abiti ancora con la figlia di Babilonia!
Dice il Signore degli eserciti alle nazioni che vi hanno spogliato:
Ecco, io stendo la mano sopra di esse e diverranno preda dei loro schiavi e voi saprete che il Signore degli eserciti mi ha inviato.
Gioisci, esulta, figlia di Sion, perché, ecco, io vengo ad abitare in mezzo a te - oracolo del Signore -.
Nazioni numerose aderiranno in quel giorno al Signore e diverranno suo popolo ed egli dimorerà in mezzo a te e tu saprai che il Signore degli eserciti mi ha inviato a te.
Il Signore si terrà Giuda come eredità nella terra santa, Gerusalemme sarà di nuovo prescelta.
Taccia ogni mortale davanti al Signore, poiché egli si è destato dalla sua santa dimora».

Condividi una riflessione o una preghiera