Giovedì 10 Novembre 2016 : Salmi 45(44),2-3.5-6.9.11.


Accessori per la Liturgia
Effonde il mio cuore liete parole, io canto al re il mio poema. La mia lingua è stilo di scriba veloce.
Tu sei il più bello tra i figli dell'uomo, sulle tue labbra è diffusa la grazia, ti ha benedetto Dio per sempre.
avanza per la verità, la mitezza e la giustizia.
La tua destra ti mostri prodigi: le tue frecce acute colpiscono al cuore i nemici del re; sotto di te cadono i popoli.
Le tue vesti son tutte mirra, àloe e cassia, dai palazzi d'avorio ti allietano le cetre.
Ascolta, figlia, guarda, porgi l'orecchio, dimentica il tuo popolo e la casa di tuo padre;

Condividi una riflessione o una preghiera