Giovedì 1 Settembre 2016 : Primo libro dei Maccabei 10,1-2.15-21.


http://www.ispeech.org
Nell'anno centosessanta Alessandro Epìfane, figlio di Antioco, s'imbarcò e occupò Tolemàide; vi fu riconosciuto re e cominciò a regnare.
Quando lo seppe, il re Demetrio radunò un esercito molto grande e gli mosse contro per fargli guerra.
Il re Alessandro seppe dell'ambasciata che Demetrio aveva mandato a Giònata; gli narrarono anche le battaglie e gli atti di valore che egli e i suoi fratelli avevano compiuto e le fatiche sopportate
e disse: "Troveremo un altro come lui? Facciamocelo amico e alleato".
Scrisse e spedì a lui questa lettera:
"Il re Alessandro al fratello Giònata salute.
Abbiamo sentito dire di te che sei uomo forte e potente e disposto ad essere nostro amico.
Noi dunque ti nominiamo oggi sommo sacerdote del tuo popolo e amico del re - gli aveva inviato anche la porpora e la corona d'oro - perché tu favorisca la nostra causa e mantenga amicizia con noi".
Giònata indossò le vesti sacre nel settimo mese dell'anno centosessanta nella festa delle Capanne e arruolò soldati e fece preparare molte armi.

Condividi una riflessione o una preghiera