Domenica 18 Ottobre 2020 : Libro di Baruc 3,24-38.


Articoli Religiosi
Israele, quanto è grande la casa di Dio, quanto è vasto il luogo del suo dominio!
È grande e non ha fine, è alto e non ha misura!
Là nacquero i famosi giganti dei tempi antichi, alti di statura, esperti nella guerra;
ma Dio non scelse costoro e non diede loro la via della sapienza:
perirono perché non ebbero saggezza, perirono per la loro insipienza.
Chi è salito al cielo per prenderla e farla scendere dalle nubi?
Chi ha attraversato il mare e l'ha trovata e l'ha comprata a prezzo d'oro puro?
Nessuno conosce la sua via, nessuno pensa al suo sentiero.
Ma colui che sa tutto, la conosce e l'ha scrutata con l'intelligenza. È lui che nel volger dei tempi ha stabilito la terra e l'ha riempita d'animali;
lui che invia la luce ed essa va, che la richiama ed essa obbedisce con tremore.
Le stelle brillano dalle loro vedette e gioiscono;
egli le chiama e rispondono: "Eccoci!" e brillano di gioia per colui che le ha create.
Egli è il nostro Dio e nessun altro può essergli paragonato.
Egli ha scrutato tutta la via della sapienza e ne ha fatto dono a Giacobbe suo servo, a Israele suo diletto.
Per questo è apparsa sulla terra e ha vissuto fra gli uomini.

Condividi una riflessione o una preghiera