Domenica 17 Maggio 2020 : Salmi 118(117),18-19.21-23.28-29.


Testi Sacri
Il Signore mi ha provato duramente, ma non mi ha consegnato alla morte.
Apritemi le porte della giustizia:
voglio entrarvi e rendere grazie al Signore.
Ti rendo grazie, perché mi hai esaudito,
perché sei stato la mia salvezza.
La pietra scartata dai costruttori è divenuta testata d'angolo;
ecco l'opera del Signore: una meraviglia ai nostri occhi.
Sei tu il mio Dio e ti rendo grazie, sei il mio Dio e ti esalto.
Celebrate il Signore, perché è buono: perché eterna è la sua misericordia.

Condividi una riflessione o una preghiera