Sabato 9 Gennaio 2021 : Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 5,31-32.

Chiesa di Milano


Articoli Religiosi
In quel tempo, il Signore Gesù diceva ai suoi discepoli: « Fu pure detto: Chi ripudia la propria moglie, le dia l'atto di ripudio;
ma io vi dico: chiunque ripudia sua moglie, eccetto il caso di concubinato, la espone all'adulterio e chiunque sposa una ripudiata, commette adulterio.

Sabato 9 Gennaio 2021 : Lettera di san Paolo apostolo agli Efesini 5,21-27.

Chiesa di Milano


http://www.ispeech.org
Siate sottomessi gli uni agli altri nel timore di Cristo.
Le mogli siano sottomesse ai mariti come al Signore;
il marito infatti è capo della moglie, come anche Cristo è capo della Chiesa, lui che è il salvatore del suo corpo.
E come la Chiesa sta sottomessa a Cristo, così anche le mogli siano soggette ai loro mariti in tutto.
E voi, mariti, amate le vostre mogli, come Cristo ha amato la Chiesa e ha dato se stesso per lei,
per renderla santa, purificandola per mezzo del lavacro dell'acqua accompagnato dalla parola,
al fine di farsi comparire davanti la sua Chiesa tutta gloriosa, senza macchia né ruga o alcunché di simile, ma santa e immacolata.

Sabato 9 Gennaio 2021 : Salmi 45(44),12.14-16.

Chiesa di Milano


http://www.ispeech.org
al re piacerà la tua bellezza.
Egli è il tuo Signore: pròstrati a lui.
La figlia del re è tutta splendore,
gemme e tessuto d'oro è il suo vestito.
È presentata al re in preziosi ricami.
Con lei le vergini compagne
a te sono condotte;
guidate in gioia ed esultanza
entrano insieme nel palazzo del re.

Sabato 9 Gennaio 2021 : Cantico dei Cantici 4,7-15.16de-16f.

Chiesa di Milano


Accessori per la Liturgia
Tutta bella tu sei, amica mia, in te nessuna macchia.
Vieni con me dal Libano, o sposa, con me dal Libano, vieni! Osserva dalla cima dell'Amana, dalla cima del Senìr e dell'Ermon, dalle tane dei leoni, dai monti dei leopardi.
Tu mi hai rapito il cuore, sorella mia, sposa, tu mi hai rapito il cuore con un solo tuo sguardo, con una perla sola della tua collana!
Quanto sono soavi le tue carezze, sorella mia, sposa, quanto più deliziose del vino le tue carezze. L'odore dei tuoi profumi sorpassa tutti gli aromi.
Le tue labbra stillano miele vergine, o sposa, c'è miele e latte sotto la tua lingua e il profumo delle tue vesti è come il profumo del Libano.
Giardino chiuso tu sei, sorella mia, sposa, giardino chiuso, fontana sigillata.
I tuoi germogli sono un giardino di melagrane, con i frutti più squisiti, alberi di cipro con nardo,
nardo e zafferano, cannella e cinnamòmo con ogni specie d'alberi da incenso; mirra e àloe con tutti i migliori aromi.
Fontana che irrora i giardini, pozzo d'acque vive e ruscelli sgorganti dal Libano.
Lèvati, aquilone, e tu, austro, vieni, soffia nel mio giardino si effondano i suoi aromi. Venga il mio diletto nel suo giardino e ne mangi i frutti squisiti.