Giovedì 25 Giugno 2020 : Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 6,20a.24-26.

Chiesa di Milano


Accessori per la Liturgia
Alzati gli occhi verso i suoi discepoli, Gesù diceva: «Beati voi poveri, perché vostro è il regno di Dio.
Ma guai a voi, ricchi, perché avete gia la vostra consolazione.
Guai a voi che ora siete sazi, perché avrete fame. Guai a voi che ora ridete, perché sarete afflitti e piangerete.
Guai quando tutti gli uomini diranno bene di voi. Allo stesso modo infatti facevano i loro padri con i falsi profeti.

Giovedì 25 Giugno 2020 : Salmi 106(105),3.6-7b.16.32-33.47-48b.

Chiesa di Milano


http://www.ispeech.org
Beati coloro che agiscono con giustizia
e praticano il diritto in ogni tempo.
Abbiamo peccato come i nostri padri, abbiamo fatto il male, siamo stati empi.
I nostri padri in Egitto
non compresero i tuoi prodigi,
non ricordarono tanti tuoi benefici
e si ribellarono presso il mare, presso il mar Rosso.
Divennero gelosi di Mosè negli accampamenti, e di Aronne, il consacrato del Signore.
Lo irritarono anche alle acque di Meriba e Mosè fu punito per causa loro,
perché avevano inasprito l'animo suo ed egli disse parole insipienti.
Salvaci, Signore Dio nostro,
e raccoglici di mezzo ai popoli,
perché proclamiamo il tuo santo nome
e ci gloriamo della tua lode.
Benedetto il Signore, Dio d'Israele da sempre, per sempre. Tutto il popolo dica: Amen.

Giovedì 25 Giugno 2020 : Libro dei Numeri 27,12-23.

Chiesa di Milano


http://www.ispeech.org
Il Signore disse a Mosè: "Sali su questo monte degli Abarìm e contempla il paese che io dò agli Israeliti.
Quando l'avrai visto, anche tu sarai riunito ai tuoi antenati, come fu riunito Aronne tuo fratello,
perché trasgrediste l'ordine che vi avevo dato nel deserto di Sin, quando la comunità si ribellò e voi non dimostraste la mia santità agli occhi loro, a proposito di quelle acque". Sono le acque di Mèriba di Kades, nel deserto di Sin.
Mosè disse al Signore:
"Il Signore, il Dio della vita in ogni essere vivente, metta a capo di questa comunità un uomo
che li preceda nell'uscire e nel tornare, li faccia uscire e li faccia tornare, perché la comunità del Signore non sia un gregge senza pastore".
Il Signore disse a Mosè: "Prenditi Giosuè, figlio di Nun, uomo in cui è lo spirito; porrai la mano su di lui,
lo farai comparire davanti al sacerdote Eleazaro e davanti a tutta la comunità, gli darai i tuoi ordini in loro presenza
e lo farai partecipe della tua autorità, perché tutta la comunità degli Israeliti gli obbedisca.
Egli si presenterà davanti al sacerdote Eleazaro, che consulterà per lui il giudizio degli Urim davanti al Signore; egli e tutti gli Israeliti con lui e tutta la comunità usciranno all'ordine di Eleazaro ed entreranno all'ordine suo".
Mosè fece come il Signore gli aveva ordinato; prese Giosuè e lo fece comparire davanti al sacerdote Eleazaro e davanti a tutta la comunità;
pose su di lui le mani e gli diede i suoi ordini come il Signore aveva comandato per mezzo di Mosè.