Mercoledì 14 Dicembre 2016 : Libro di Geremia 30,1.18-22.

Chiesa di Milano


Arte Sacra
Parola che fu rivolta a Geremia da parte del Signore:
così dice il Signore: "Ecco restaurerò la sorte delle tende di Giacobbe e avrò compassione delle sue dimore. La città sarà ricostruita sulle rovine e il palazzo sorgerà di nuovo al suo posto.
Ne usciranno inni di lode, voci di gente festante. Li moltiplicherò e non diminuiranno, li onorerò e non saranno disprezzati,
i loro figli saranno come una volta, la loro assemblea sarà stabile dinanzi a me; mentre punirò tutti i loro avversari.
Il loro capo sarà uno di essi e da essi uscirà il loro comandante; io lo farò avvicinare ed egli si accosterà a me. Poiché chi è colui che arrischia la vita per avvicinarsi a me? Oracolo del Signore.
Voi sarete il mio popolo e io il vostro Dio.

Mercoledì 14 Dicembre 2016 : Salmi 89(88),20-21.23-24.27-28.

Chiesa di Milano


Articoli Religiosi
Un tempo parlasti in visione ai tuoi santi dicendo:
"Ho portato aiuto a un prode,
ho innalzato un eletto tra il mio popolo.
Ho trovato Davide, mio servo,
con il mio santo olio l'ho consacrato;
Su di lui non trionferà il nemico, né l'opprimerà l'iniquo.
Annienterò davanti a lui i suoi nemici e colpirò quelli che lo odiano.
Egli mi invocherà: Tu sei mio padre,
mio Dio e roccia della mia salvezza.
Io lo costituirò mio primogenito,
il più alto tra i re della terra.

Mercoledì 14 Dicembre 2016 : Libro di Zaccaria 12,9-14.13,1-2.

Chiesa di Milano


Rosari
In quel giorno io m'impegnerò a distruggere tutte le genti che verranno contro Gerusalemme.
Riverserò sopra la casa di Davide e sopra gli abitanti di Gerusalemme uno spirito di grazia e di consolazione: guarderanno a colui che hanno trafitto. Ne faranno il lutto come si fa il lutto per un figlio unico, lo piangeranno come si piange il primogenito.
In quel giorno grande sarà il lamento in Gerusalemme simile al lamento di Adad-Rimmòn nella pianura di Meghìddo.
Farà il lutto il paese, famiglia per famiglia: la famiglia della casa di Davide a parte e le loro donne a parte; la famiglia della casa di Natàn a parte e le loro donne a parte;
la famiglia della casa di Levi a parte e le loro donne a parte; la famiglia della casa di Simeì a parte e le loro donne a parte;
così tutte le altre famiglie a parte e le loro donne a parte".
In quel giorno vi sarà per la casa di Davide e per gli abitanti di Gerusalemme una sorgente zampillante per lavare il peccato e l'impurità.
In quel giorno - dice il Signore degli eserciti - io estirperò dal paese i nomi degli idoli, né più saranno ricordati: anche i profeti e lo spirito immondo farò sparire dal paese.

Mercoledì 14 Dicembre 2016 : Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 22,23-33.

Chiesa di Milano


Articoli Religiosi
In quello stesso giorno vennero a lui dei sadducei, i quali affermano che non c'è risurrezione, e lo interrogarono:
«Maestro, Mosè ha detto: Se qualcuno muore senza figli, il fratello ne sposerà la vedova e così susciterà una discendenza al suo fratello.
Ora, c'erano tra noi sette fratelli; il primo appena sposato morì e, non avendo discendenza, lasciò la moglie a suo fratello.
Così anche il secondo, e il terzo, fino al settimo.
Alla fine, dopo tutti, morì anche la donna.
Alla risurrezione, di quale dei sette essa sarà moglie? Poiché tutti l'hanno avuta».
E Gesù rispose loro: «Voi vi ingannate, non conoscendo né le Scritture né la potenza di Dio.
Alla risurrezione infatti non si prende né moglie né marito, ma si è come angeli nel cielo.
Quanto poi alla risurrezione dei morti, non avete letto quello che vi è stato detto da Dio:
Io sono il Dio di Abramo e il Dio di Isacco e il Dio di Giacobbe? Ora, non è Dio dei morti, ma dei vivi».
Udendo ciò, la folla era sbalordita per la sua dottrina.